PERUGIA E REGGIO EMILIA CAMPIONI D’INVERNO

Belloni -Lamberti in Reggio-Perugia
Belloni -Lamberti in Reggio-Perugia

L’A.C.Subbuteo Perugia chiude in testa alla classifica in coabitazione con la Reggiana il girone di andata della serie A di calcio da tavolo (subbuteo) e si aggiudica il seppure platonico titolo di campione d’inverno. Ci sarebbe da essere soddisfatti del risultato guardando il bicchiere mezzo pieno ma guardando il risultato in altra maniera forse manca qualche punto all’attivo. Speriamo che i perugini non debbano rimpiangerli alla fine del campionato. Si parte con la prima giornata ed è subito un successo con la Virtus Rieti con le due vittorie di Nastasi e Mattiangeli. Negli altri incontri importante successo dello Stella Artois Milano contro il Bologna per 2-1. Il tutto è un antipasto per la seconda giornata dove si annuncia uno dei big match del campionato, Perugia-Pisa. I grifoni si aggiudicano l’incontro di slancio 3-1, cede solo De Francesco contro il vice campione del mondo Daniele Bertelli, mentre Nastasi (Bertelli S. 1-0), Mattiangeli (Pochesci 2-1) e Buono (Capossela 3-0) chiudono il conto centrando tre punti fondamentali per il prosieguo del campionato. Dopo due giornate Perugia e Reggiana sono già in fuga, con loro lo Stella Artois Milano che infila Urbino e va avanti a punteggio pieno. Roma viene bloccata da Napoli sul 2-2 e resta attardata di due lunghezze. Terza giornata e difficile incontro con Roma. I grifoni ancora di misura battono i capitolini con le vittorie di Nastasi su Guidi e Mattiangeli sulla coppia Casentini-Bartolo. Reggio tiene il passo di Perugia superando con un sontuoso 4-0 Bologna ma anche lo Stella Artois Milano resta agganciato al treno di testa con la netta vittoria su Napoli per 3-1. La quarta giornata vede dunque uno scontro al vertice Perugia-Stella Artois che finisce in parità 1-1 a Nastasi che batte Corradi risponde il limbardo Intra su Mattiangeli. Per fortuna la Reggiana non ne approfitta, bloccata sul pari da un sorprendente Urbino. L’ultimo turno del Sabato vede i grifoni superare 2-0 il Bari e la Reggiana battere il Napoli. Milano subisce la prima sconfitta del campionato ad opera di Pisa e abbandona la testa della classifica. La giornata di domenica inizia con la madre di tutte le partite Perugia-F.lli Bari Reggio Emilia. I perugini perdono il sorteggio e con questo la possibilità di posizionare gli incontri nel modo migliore. Il gioco degli abbinamenti è una vera e propria partita a scacchi. Restano fuori dagli incontri sia il campione del mondo spagnolo Carlos Flores che il vecchio capitano del Perugia Stefano De Francesco, entrambi pronti a subentrare in caso di necessità. Infatti alla fine del primo tempo sul risultato di 1-0 per gli emiliani grazie al netto successo di Cremona contro Mattiangeli, Flores entra a sostituire Lamberti che sta impattando il suo incontro con Belloni. Entra anche De Francesco per bilanciare l’ingresso dell’asso spagnolo ma non basta. Flores segna e resiste ai veementi attacchi del perugino sino alla fine. La rete di Buono contro Bari riaccende le speranze umbre ma non c’è nulla da fare, anzi nel finale Giulianini segna sconfiggendo Nastasi e rendendo più pingue per reggio il risultato finale, 3-1. Quindi Reggiana 16 punti, Roma batte Milano e aggancia i grifoni al secondo posto a 13 punti ma anche pisa si rifà sotto portandosi a quota 12. La settima giornata da la scossa al campionato. La vittoria netta di Pisa su Reggio Emilia per 3-1 riporta i toscani in lotta per lo scudetto. Ne approfittano i grifoni che fanno fuori Bologna con le vittorie di Belloni su Torano (3-1) e De Francesco su Di Vincenzo (1-0). Non ne approfitta Roma fermata da un redivivo Bari sul pareggio. Quindi a due giornate dal termine del girone di andata Perugia e Reggio Emilia a 16 punti, Pisa ad un solo passo a 15, Roma a 14. Perugia allunga all’ottava giornata con il secco 3-1 ad Urbino con le vittorie di De Francesco (Catalani 3-0), Buono (Capellacci 3-1) e Belloni (Melia 3-0). Reggio e Roma pareggiano lasciando via libera agli umbri ma anche Pisa non ne approfitta impattando con Bologna. Una giornata alla fine e biancorossi da soli al comando con 19 punti davanti a Reggio con 17, Pisa e Stella Artois 16, Roma poco sotto a 15. Ultima giornata e arriva il patatrac con il mezzo sgambetto del Napoli che ferma il Perugia sull’1-1. Nastasi batte Bolognino mentre Setale sconfigge in un match molto particolare De Francesco. Ne approfitta Reggio Emilia per agganciare i grifoni, battendo Milano ma anche i pisani si rifanno sotto sconfiggendo Urbino e portandosi ad un solo punto dal duo di testa. Questa la classifica alla fine del girone di andata:

SERIE A

A.C.SUBBUTEO PERUGIA 20

F.LLI BARI REGGIO EMILIA 20

BLACK & BLUE PISA 19

STELLA ARTOIS MILANO 16

ROMA 16

EAGLES NAPOLI 10

BOLOGNA TIGERS 10

BARI 5

URBINO 3

RIETI 2