Supercoppa Italiana: A Nova Gorica il terzo trionfo!

La premiazione
La premiazione

Domenica 19 Dicembre a Nova Gorica in Slovenia, l’area Convegni dell' Hotel Casinò Perla, la casa da gioco più grande d’Europa, è stata la spettacolare cornice della finale di Supercoppa Italiana che si svolta tra l’Associazione Calcio Subbuteo Perugia 1973 (acsubbuteoperugia@libero.it) e il Bologna Tigers. Il risultato finale di 4-0 a favore dei grifoni, è stato un verdetto schiacciante e senza appello che ha consegnato al Perugia la terza Supercoppa italiana nella storia della compagine perugina. I grifoni arrivavano all’ impegno come detentori del titolo, avendolo conquistato lo scorso anno a Reggio Emilia e come campioni d’Italia in carica. L’Associazione Calcio Subbuteo Perugia si presenta all’appuntamento quasi al completo con Fabio Belloni, Stefano Buono, Stefano De Francesco, Francesco Discepoli e Massimiliano Nastasi, dovendo lamentare la sola assenza del fortissimo Francesco Mattiangeli che a causa di un malanno fisico ha dovuto dare forfait. I Bologna Tigers si presentavano per la prima volta all’appuntamento con la finale di Supercoppa italiana e sicuramente l’importanza della posta in palio ha giocato un brutto scherzo alla compagine emiliana. La partita vede questi quattro incontri:

Nastasi (Perugia) - Ginoli (Bologna)
Buono (Perugia) - Sannino (Bologna)
De Francesco (Perugia) - Marinucci (Bologna)
Belloni (Perugia) - Evangelisti (Bologna)

I quattro arbitri erano tutti internazionali appartenenti alla federazione austriaca: Heinz Haider, Thorsten Korzil, Erich Hinckelmann e Chris Blumel. L’incontro assegna un titolo e nessuno vuole scoprirsi. L’unica vera occasione capita a De Francesco contro Marinucci. L’arbitro l’austriaco Blumel, assegna un rigore al vecchio campione perugino in quanto il capitano bolognese devia con una mano e non con il portiere una conclusione del biancorosso ma quest’ ultimo in perfetta linea con il fair-play che ha sempre contraddistinto la sua lunga carriera, riconoscendo la non volontarietà del fallo si accontenta di un calcio d’angolo che non darà nessun esito. A metà della prima frazione e nel giro di due minuti i grifoni piazzano una tripletta che fa capire da che parte sta tirando il vento. Nastasi passa in vantaggio con Ginoli e pochi secondi dopo De Francesco lo imita contro Marinucci. A completare la serie anche la rete di Buono contro Sannino. Questo break si rivela decisivo per l’economia dell’incontro. Alla fine del primo tempo infatti grifoni conducono già per 4-0 avendo segnato anche Belloni nel match contro Evangelisti. Ecco i risultati al termine della prima frazione:

Nastasi (Perugia) - Ginoli (Bologna) 2-1
Buono (Perugia) - Sannino (Bologna) 2-0
De Francesco (Perugia) - Marinucci (Bologna) 1-0
Belloni (Perugia) - Evangelisti (Bologna) 1-0

Ad inizio ripresa i grifoni mettono in campo Discepoli al posto di Buono. Un premio per l’abnegazione e lo spirito di questo giocatore, poco presente in campo ma sempre preciso e entusiasta negli allenamenti e nella vita del gruppo. La Supercoppa italiana è oramai avviata verso Perugia. Nastasi allunga ancora portandosi sul 3-1. De Francesco maramaldeggia su Marinucci segnando due reti anche nel secondo tempo e fissando il risultato finale sul 4-1. Belloni si limita a controllare gli sterili attacchi di Evangelisti,gestendo il risultato acquisito nella prima frazione. Discepoli arrotonda il risultato segnando la terza rete contro Sannino. En plein per i grifoni che conquistando la Supercoppa per la terza volta se la portano a casa definitivamente. Per i perugini c’è anche un piccolo record. Da quando è stata istituita la supercoppa italiana sono sempre stati presenti o come detentori del campionato o come vincitori della Coppa Italia, restando sconfitti in Supercoppa solo una volta due anni fa contro il Black & Blue Pisa. Per l’Associazione Calcio Subbuteo Perugia si tratta del quattordicesimo titolo federale della storia. Una storia che inizia nel 1973 e che ha visto conquistare ai perugini il primo scudetto nel 1986. Da allora sei scudetti, cinque Coppa Italia e tre Supercoppa italiana. Una bacheca, quella dei grifoni a cui si aggiungono anche due prestigiose Champions League. Nessuno in Italia ha vinto come il Perugia!!! Prossimo appuntamento a Febbraio 2011 quando inizierà il campionato. I grifoni sono chiamati a difendere il titolo. Non sarà facile tutte le squadre si sono rinforzate, in molti casi pescando nel mercato straniero. Il Perugia che è una sorta di Atletico Bilbao, giocando solo con giocatori umbri, sarà lì come sempre a vendere cara la pelle.

FINALE SUPERCOPPA ITALIANA . NOVA GORICA- CASINO’ PERLA
A.C.SUBBUTEO PERUGIA-BOLOGNA TIGERS 4-0
Nastasi (Perugia) - Ginoli (Bologna) 3-1
Buono (Perugia)/Discepoli - Sannino (Bologna) 3-0
De Francesco (Perugia) - Marinucci (Bologna) 4-1
Belloni (Perugia) - Evangelisti (Bologna) 1-0

Scrivi commento

Commenti: 1
  • #1

    taylor hampton solictiors reviews (venerdì, 28 marzo 2014 12:52)

    If you dread going to work every day or have ever wanted to do the kind of work that made you feel good about what you do then this article is for you. Working in a career that helps others is the difference between looking forward to your job and forcing yourself to go to work each day.